Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

Le vacanze ai tempi del Covid-19: come sarà la fase 2 per le strutture ricettive e balneari

Le misure da adottare per il contenimento del Coronavirus per le attività turistiche

In questi lunghi mesi, abbiamo sognato il mare, le vacanze, il caffè freddo e la granita e ci siamo chiesti quando avremmo potuto goderci questi momenti.

Ora non dobbiamo più progettare e fantasticare sulle nostre vacanze ma possiamo goderci il nostro tempo libero anche se con modalità diverse.

Per le strutture ricettive gli stabilimenti balneari, è il momento di ripartire con importanti novità e sempre nel rispetto della tutela della salute di clienti e lavoratori.

Norme comportamentali, distanziamento sociale e identificazione saranno i pilastri fondamentali su cui si baseranno le attività che operano del settore turistico.

Stabilimenti balneari

Anche in spiaggia è necessario rispettare la distanza di almeno un metro. Gli ombrelloni saranno disposti in modo tale da avere intorno a sé circa 10 metri quadri di spazio. Sarà cura degli stabilimenti balneari disinfettare lettini e sdraio a ogni cambio di persona e a fine giornata.

Strutture ricettive

Oltre alle regole già stabilite come il distanziamento di un metro tra le persone e l’uso di mascherine nei luoghi chiusi, potrà essere rilevata la temperatura corporea e favorire la differenziazione dei percorsi all’interno delle strutture, con particolare attenzione alle zone di ingresso e uscita.

É possibile consultare qui le “Linee di indirizzo per la riapertura delle Attività Economiche e Produttive”

Rinnoviamo il nostro augurio per una florida ripresa e vi ricordiamo che i nostri agenti sono sempre a vostra completa disposizione.

il Team SAICAF

Ti è piaciuto l'articolo?

Condividilo con i tuoi amici

Un mondo di caffè

Chicchi di notizie e curiosità

Categorie

Articoli correlati